Recensione ALICE & BOB 49

Sono passati sette anni dalla scomparsa di Martin Gardner, lo straordinario personaggio che ha fatto riscoprire i giochi matematici a una vasta platea di non specialisti con la sua rubrica “Mathematical Games” apparsa dal 1957 sulla rivista Scientific American.

Il pubblico italiano lo ha conosciuto attraverso le pagine di Le Scienze e la traduzione di quegli enigmi e passatempi che hanno portato a definire Martin Gardner il giocoliere della divulgazione matematica. Da allora la sua eredità si è diffusa attraverso tantissime iniziative, festival della matematica e club di appassionati intitolati a suo nome.

In questo numero di Alice&Bob Alessio Palmero Aprosio ne fa un breve ritratto e racconta come Martin Gardner raccolse e divulgò la sfida lanciata dal gruppo che aveva sviluppato il sistema di crittografia RSA e che permette di rendere indecifrabili i messaggi inviati con tale sistema.

Nando Geronimi poi ricorda l’importanza della “scoperta” di Martin Gardner per la sua formazione di insegnante e grande appassionato di giochi matematici. Per ognuno dei 25 “giochi” presentati, illustra, sfruttando la propria esperienza di docente di scuola secondaria di primo grado, numerosi e interessanti  spunti didattici. Sono solo degli esempi, ma Nando Geronimi vuole comunicare ai  giovani colleghi, e rilanciare al grande pubblico, quello spirito di ricerca del bello nello studio della Matematica che contraddistingue tutti gli articoli di Martin Gardner

Maurizio Paolini nel presentare “L’eredità di Martin Gardner” illustra due eventi: Celebration of Mind e Gathering for Gardner che periodicamente, a livello mondiale, si svolgono in molte città e sono curati da suoi “discepoli”.

Andrea Galasso presenta nei dettagli l’attività del gruppo di Brescia con la manifestazione Elogio della mente, mentre Nando Geronimi relaziona brevemente sulla nascita e sulle iniziative culturali del Circolo Matematico Martin Gardner di Castelveccana.

Sempre Maurizio Paolini  presenta i piacevoli Anelli che ruzzolano, spiegando in modo chiaro e con immagini la tecnica costruirseli avendo a disposizione dei semplici anelli di metallo.

Alessandri Musesti oltre a spiegare le regole di “Life” (gioco nato da una idea del matematico John Conway e presentato da Gardner nel 1970 e che da allora non ha smesso di appassionare schiere di matematici e non) illustra alcuni degli schemi più interessanti.

 

Un numero speciale di Alice&Bob dedicato al gioco, alla logica e al divertimento… matematico!

Non puoi postare commenti

Cerca nel sito